Derattizzazione

La derattizzazione identifica quella pratica mirata alla disinfestazione murina.

Le tre specie di ratto che maggiormente vivono a contatto con l’uomo sono:

1) Mus Musculus (topo domestico, topo comune o topolino dei granai)

2) Rattus Rattus (ratto nero o ratto dei tetti)

3) Rattus Norvegicus (ratto grigio o ratto di fogna)

Questi presentano delle particolarità che ne permettono una facile identificazione, in particolare riguardo all’habitat, le caratteristiche fisiche e le abitudini alimentari.
Vivono tutti prevalentemente in case, soffitte, magazzini, intercapedini, scantinati, fognature o nelle vicinanze di case coloniche

Hanno capacità sensoriali molto sviluppate, ad esempio:
Il gusto gli permette di scegliere cibi adatti e di rifiutarne altri.
· L’odorato, molto sviluppato, gli permette di seguire percorsi marcati con urina e secrezioni genitali, oltre che segnare il proprio territorio.
·L’udito, acuto, percepisce anche gli ultrasuoni.
· La vista invece è ridotta, adatta al buio e non distingue i colori
· L’agilità è diversa nelle diverse specie, e idonea al diverso ambiente e modo di vita.

Dieci segni per individuare la presenza dei roditori, attraverso la vista, l’odorato e l’udito:

 

1)residui fecali (diversi per ogni specie)
2) impronte (su polvere, ecc.)
3) segni di rosicchiature
4) tane
5) segni di passaggi (specialmente all’esterno)
6) tracce di unto
7) tracce di urina (rilevabile anche con lampada fluorescente)
8) topi morti o vivi
9) rumori tipici di questi roditori
10) puzza (odore tipico, specialmente del topo domestico)

La principale causa della diffusione dei roditori è da ricercare nella loro capacità di adattamento e di prolificità.

Il topo:

Riesce a sopportare altissime dosi di radiazioni

Si nutre con qualsiasi sostanza organica che trova

Si disseta sia con acqua salata che con quella fognaria

Può cadere ad un’ altezza di 20 metri riuscendo a superare traumi fisici

È capace di sopravvivere a shock elettrici fino a 200V per oltre un minuto.

Il topo pur avendo una vita di breve durata ha un’altissima prolificità in quanto la femmina per ogni parto è in grado di riprodurre 6/9 nati. Quindi anche se ha una vita media di 18/20 mesi è in grado di avere dai 5 ai 12 parti.

  • ”Derattizzazione
    DERATTIZZAZIONE CLASSICA La Derattizzazione identifica quella pratica mirata alla disinfestazione murina. Le tre specie Murine che maggiormente vivono a contatto con l’uomo sono: 1) Mus Musculus (topo domestico, topo comune o topolino dei granai) 2) Rattus Rattus (ratto nero o ratto dei tetti) 3) Rattus Norvegicus (ratto grigio o ratto di fogna) Questi presentano delle particolarità che ne permettono una facile identificazione, in particolare riguardo all’habitat, le caratteristiche fisiche e le abitudini alimentari. Vivono tutti prevalentemente in case, soffitte, magazzini, intercapedini, scantinati, fognature o nelle vicinanze di case coloniche. Hanno capacità sensoriali molto sviluppate, ad esempio: il gusto gli permette di scegliere cibi adatti e di rifiutarne altri. L’odorato, molto sviluppato, gli permette di seguire percorsi marcati con urina e secrezioni genitali, oltre che segnare il proprio territorio. L’udito, acuto, percepisce anche gli ultrasuoni. La vista invece è ridotta, adatta al buio e non distingue i colori.  L’agilità è diversa nelle diverse specie, e idonea al diverso ambiente e modo di vita. Dieci segni per individuare la presenza dei roditori, attraverso la vista, l’odorato e l’udito: 1) Residui Fecali (diversi per ogni specie) 2) Impronte (su polvere, ecc.) 3) Segni di Rosicchiature 4) Tane 5) Segni di Passaggi (specialmente all’esterno) 6) Tracce di Unto 7) Tracce di Urina (rilevabile anche con lampada fluorescente) 8) Topi Morti o Vivi 9) Rumori tipici di questi Roditori 10) Puzza (odore tipico, specialmente del topo domestico) La principale causa della diffusione dei roditori è da ricercare nella loro capacità di adattamento e di prolificità. Il topo: Riesce a sopportare altissime dosi di radiazioni, si nutre con qualsiasi sostanza organica che trova, si disseta sia con acqua salata che con quella fognaria, può cadere ad un’ altezza di 20 metri riuscendo a superare traumi fisici E’ capace di sopravvivere a shock elettrici fino a 200V per oltre un minuto. Il topo pur avendo una vita di breve durata ha un’altissima prolificità in quanto la femmina per ogni parto è in grado di riprodurre 6/9 nati. Quindi anche se ha una vita media di 18/20 mesi è in grado di avere dai 5 ai 12 parti. Rischi Malattie: Leptospirosi, colera, tifo murino, salmonellosi , peste, febbre tifoidea e la rabbia. Danni: premesso che, solitamente questi animali ogni giorno ingeriscono quantità di cibo pari al 10% del loro peso, i danni economici che possono recare ad alimenti sono tutt’altro che trascurabili. Ai danni igienici veri e propri vanno inoltre aggiunti i danni economici, quali: incendi a volte anche disastrosi possono essere causati da un ratto che nel suo continuo bisogno di rodere provochi corti circuiti, fughe di gas, interruzioni di collegamenti, indebolimento di scarpate, argini fluviali, dighe di protezione a causa delle numerose tane che i ratti scavano, provocando danni molto gravi come inondazioni, smottamenti, ecc. E’ praticamente impossibile calcolare in modo preciso la perdita di derrate alimentari dovuta alla presenza di topi , anche se L’O.M.S. stima che ci sono 33 milioni di tonnellate di alimenti che vengono avariate dai topi. Intervento In primo luogo verrà effettuato un accurato sopralluogo da tecnici specializzati che individueranno la tipologia d’infestazione, perlustrando accuratamente il territorio, individuando tutte le zone a rischio della struttura. Il metodo più efficace per debellare la presenza dei roditori in Sicurezza è attraverso l’applicazione e l’installazione di Erogatori per Esca Rodenticida con Chiave di Sicurezza e Trappole Collanti con Chiave di Sicurezza essendo quest’ultimi pratici, veloci e sicuri. I vantaggi degli Erogatori sono: L’esca rimane fresca e appetitosa a lungo non essendo accessibile ai bambini e agli animali non-target; Sono costruiti con una plastica robusta adatti per interni ed esterni , collaudati per guidare i roditori direttamente all’esca .
  • ”Derattizzazione
    Lo scopo della Derattizzazione Ecologica è quello di eliminare ogni sorta di rischio per l’uomo e per gli animali rendendo più sicuro l’ambiente che ci circonda. Come Derattizzare senza avvelenare l’ambiente e nuocere alla salute ? La Soluzione è: Ekomille un moderno sistema per la derattizzazione ecologica che assicura elevata efficienza. L’apparecchiatura consente il monitoraggio e la cattura continua di Topi e Ratti assicurando Igiene e Sicurezza degli ambienti dove sono installate le apparecchiature. Ecologico – Usa come attrattivo sostanze alimentari naturali Sicuro – Senza veleni, sostanze nocive o pericolose per bambini e animali Igienico – Cattura e trattiene in serbatoio Topi e Ratti Grazie alle sue caratteristiche di igiene e sicurezza Ekomille è particolarmente indicato per la derattizzazione nelle Aziende agro-alimentari e zootecniche nelle strutture turistiche e nei centri sportivi e commerciali, potendo offrire garanzie HACCP. Ekomille risolve in sicurezza il problema della derattizzazione anche negli ospedali, nelle comunità, in scuole, caserme, edifici pubblici, campi da calcio, abitazioni private. Può essere impiegato con successo anche in modalità di monitoraggio delle infestazioni e validamente utilizzato nel controllo e/o cattura in ambienti esterni come parchi, verde pubblico, giardini, mercati.
content here

STYLE SWITCHER

Layout Style

Header Style

Accent Color